Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Informatica’ Category

spotify

La Svezia è il paese della pirateria. Quella informatica intendo. In questo paese nasce thepiratebay, la baia dei pirati; in questa terra il download di file illegali ha raggiunto livelli talmente alti da obbligare una nazione civile e rispettosa come la Svezia a creare una legge illiberale; ed in questa terra il partito dei pirati, creato subito dopo la legge di cui sopra e candidatosi alle elezioni per rendere internet gratuito per tutti e per garantire il copyleft, cioè il pubblico impiego di tutti i prodotti protetti dal diritto d’autore, ha ottenuto il 7 per cento portando addirittura 1 o 2 deputati a difendere la causa a Strasburgo, sede del parlamento europeo.

E proprio in Svezia esiste un programma che ha completamente cambiato il modo di ascoltare musica dei ragazzi dando a tutti la possibilità di ascoltare tutta la musica possibile senza andare contro alla legge. Il rimedio è spotify, un programma che garantisce musica di tutti i tipi e per tutte le età, milioni e milioni di canzoni, comprese le nuove uscite, in cambio, nella versione gratuita, bisogna solo sopportare una pubblicità ogni tanto, ogni 3 o 4 canzoni, è un prezzo che si può pagare per una tale offerta
.
Il sistema, che al momento è attivo in tutta la Scandinavia, in Gran Bretagna, Francia e Spagna ha ridotto a zero le proteste delle case discografiche mettendosi con loro d’accordo offrendo soldi in cambio di legalità . E cosi’, per la prima volta, l’accesso a quasi tutte le risorse musicali del pianeta avviene a livello gratuito. Non è possibile ovviamente avere la proprietà della canzone, quindi non è possibile scaricarsi il tutto su mp3, ma in caso di telefonino di ultima generazione, si può certamente scaricare l’applicazione e portarsi sul proprio telefonino qualcosa come 6 milioni di canzoni

Come potete immaginare, è un bel passo avanti verso la condivisione della cultura con tutti quelli che hanno una connessione a internet, e nel nord Europa ha davvero spopolato, tanto che si sta cercando di lanciare anche nel resto dell’Europa occidentale, anche se immagino che ci siano numerosi gruppi e lobby di potere che non vedono di buon occhio la diffusione della conoscenza.

C’è un modo per attivarselo anche dall’Italia, ma non sono un mago del computer, garantisco che comunque con un paio di googlate anche il piu’ negato troverà qualche buona spiegazione

Buon divertimento!!

Read Full Post »